Collocamento disabili

14-06-2016

Agevolazione

Dando seguito al mio articolo pubblicato in data 24/9/2015 (vai al documento), si comunica che l’INPS ha diramata le proprie istruzioni in merito alla nuove agevolazioni per assunzione di personale disabile.

A tal fine si fa presente che l’incentivo è riconosciuto nel limite delle risorse disponibili, il datore può inviare una richiesta di prenotazione fondi e procedere all’assunzione solo dopo l’accoglimento della domanda.

L’incentivo è subordinato:

1 DURC regolare

2 Osservanza della normativa sulla sicurezza sul lavoro

3 Il rispetto dei Contratti Collettini Nazionali e Territoriali

4 Alla realizzazione dell’incremento netto degli occupati rispetto a quanti occupati nell’anno precedente (per un approfondimento si rinvia alla circolare INPS 131/2013 paragrafo 5.3 - vai al documento -  e risposta a interpello n 34/2014 - vai al documento -)

5 L’incentivo non spetta se il lavoratore ha maturato un obbligo all’assunzione presso l’azienda

6 L’incentivo non spetta se il datore di lavoro viola un diritto di precedenza nelle assunzioni maturati in forza di precedenti rapporti di lavoro instaurati

7 L'incentivo non spetta se presso il datore di lavoro vi sono in essere CIGO o CIG

Con riferimento ai punti 5 – 6 – 7 si fa presente che tali condizioni non vanno verificate per quei datori di lavoro che assumono il disabile per assolvere a quanto previsto dalla normativa sul Collocamento disabile.

Si segnala che l’incentivo è completamente cumulabile con l’esonero contributivo previsto per le assunzioni a tempo indeterminato.

Per maggiori dettagli si rinvia alla circolare INPS n 99 del 13/6/2016

Lo Studio rimane a disposizione per chiarimenti

Pasquale RUSSO

CONSULENTE DEL LAVORO IN CORNAREDO (MILANO)

Categoria:  AGEVOLAZIONI

Stampa il documento